H o m e  .  I n f o r m a z i o n i
PERSPEX®


 PERSPEX®


Introduzione

Proprietà

Tabella colori

Lavorazione mecc.

Termoformatura
Generalità
Riscaldamento
Precauzioni
Curvatura semplice 
Curvatura doppia
Sottovuoto
Sicurezza
Tensioni interne
Ricottura

Decorazione

Incollaggio

INSEGNE

Prezzi e acquisti
colato
estruso
accessori





TERMOFORMATURA

Curvatura semplice

La termoformatura a curvatura semplice comporta poco o nessuno stiramento della lastra, con applicazione di pressioni minime, per cui generalmente non richiede l'uso di macchine. Per questo tipo di formatura la temperatura dei PERSPEX® TX non deve superare i 150°C.

Curvatura per semplice adagiamento
Ci sono due metodi di curvatura per semplice adagiamento: su stampi concavi o convessi. Il primo è adatto per articoli con curvatura poco pronunciata, come parabrezza per motocicli e finestrature per yacht. Il secondo è usato per articoli quali trasparenti per velivoli.

Curvatura su forma concava
La lastra di PERSPEX® riscaldata viene posta sopra uno stampo femmina e il suo peso la fa adagiare sulla superficie dello stampo che deve essere ricoperta con panno per stampi per ottenere una buona finitura. È consigliabile dopo avere posto il PERSPEX® nello stampo, ricoprirlo a sua volta con un panno perché la migliore uniformità di raffreddamento contribuisce ad evitare tensioni interne e deformazioni.

Curvatura su forma convessa
In questo caso si ricopre lo stampo maschio, meglio se in legno, con panno per stampi. Si posa quindi sopra di esso la lastra in PERSPEX® riscaldata, che va a sua volta ricoperta con altro panno con funzioni di fermalastra che, con l'aiuto di pesi applicati alle estremità, la tiene in forma fino al raffreddamento. Qualche volta può essere necessario usare del grasso per lubrificare lo stampo onde evitare segnature sulla lastra.

Curvatura a forma cilindrica
Le lastre di PERSPEX® si possono curvare a forma di cilindro con un semplice stampo sezionato che viene bloccato in un semplice attrezzo a V fino al raffreddamento dei materiale. Le dimensioni esatte della lastra necessarie per ottenere un cilindro perfettamente regolare con i bordí giuntati di testa devono essere determinate sperimentalmente. Il giunto si può incollare con 'Tensol' Cement No.3 o 70.

Piegatura localizzata
Il PERSPEX® viene rammollito localmente usando un elemento radiante che riscaldi solo una stretta striscia di materiale lungo la linea di piegatura prevista. Si piega la lastra riscaldata e la si lascia raffreddare bloccata in un attrezzatura adatta. Al momento dell'estrazione, a raffreddamento completato, la piegatura della lastra tende leggermente ad aprirsi, per questo la si deve piegare un po' più di quanto richieda l'articolo finito. Poiché il PERSPEX® è soggetto a ritiro lungo la linea di riscaldamento, il pezzo può subire una certa distorsione se le porzioni riscaldate, adiacenti la piegatura, sono troppo strette. Questo inconveniente si può eliminare completamente solo riscaldando l'intera lastra prima della formatura, come detto in precedenza.
Per la piegatura localizzata sono adatti riscaldatori dotati di nastri riscaldanti inseriti in profilati metallici che mantengono costante la larghezza della zona riscaldata o riscaldatori a sandwich. Nel caso di grandi pezzi di forma irregolare è preferibile utilizzare nastri riscaldanti flessibili.
Per piegature a raggio stretto la larghezza della zona riscaldata dev'essere pari a 4-6 volte lo spessore della lastra. Piegature con raggio maggiore richiedono naturalmente il riscaldamento di una zona più ampia.
Il riscaldamento localizzato dei PERSPEX® TX provoca tensioni interne dovute al ritiro delle lastre nella zona riscaldata, con maggior rischio di microfessurazioni in presenza di solventi o collanti rispetto ad articoli uguali ottenuti da lastre colate. Le tensioni, e quindi il rischio di microfessurazioni, sia nelle lastre colate che in quelle estruse si possono ridurre al minimo con un trattamento di ricottura.
Non usare sistemi riscaldanti a contatto con il PERSPEX® TX perchè la lastra può appiccicarsi alla superficie metallica.



© 1999 - 2003 ALBERTINI PRODOTTI INDUSTRIALI SRL - tel +39 0461 824242 - fax +39 0461 824200


Le informazioni tecniche contenute nel sito sono frutto della ricerca dei produttori e delle esperienze maturate nel corso degli anni. Esse sono da intendersi non vincolanti e puramente indicative. Si declina qualsiasi responsabilità.