H o m e  .  I n f o r m a z i o n i
PERSPEX®


 PERSPEX®


Introduzione

Proprietà

Tabella colori

Lavorazione mecc.

Termoformatura

Decorazione

Incollaggio

INSEGNE
Introduzione
Progetto
Proprietà
Preparazione
Lavorazione
Termoformatura 
Secret Sign
Manutenzione
Pronto Soccorso

Prezzi e acquisti
colato
estruso
accessori





INSEGNE - METODI DI LAVORAZIONE
Termoformatura
Se riscaldato, il PERSPEX si ammorbidisce e si può formare facilmente. Le temperature normali di termoformatura vanno da 140 a 170°C. A temperature di 200°C e oltre il polimero si decompone e sviluppa vapori altamente infiammabili e nocivi. Prima della lavorazione si raccomanda di leggere la Scheda di Sicurezza del tipo che si intende usare.

Termoformatura di pannelli e lettere in PERSPEX
Il PERSPEX colato è facilmente termoformabile mediante riscaldamento delle lastre e formatura meccanica per la produzione di pannelli per insegne a rilievo, grandi insegne montate su pali e singole lettere.
Le lastre estruse PERSPEX TX sono particolarmente adatte alla formatura sotto vuoto di pannelli e lettere su macchine automatiche a ciclo rapido.
Il PERSPEX TX richiede, per la termoformatura, minore sforzo delle lastre colate, si stira molto di più e da una miglior definizione dei dettagli: è quindi il materiale ideale per la formatura sottovuoto di pannelli con disegni, profili e lettere integrati da decorare successivamente sul retro.
Lo spessore delle lastre di PERSPEX colate ed estruse da usare per termoformatura di insegne con lettere integrate dipende dal tipo di insegna e dal numero delle lettere.

Le vescicature che possono formarsi nei PERSPEX TX e in genere nelle lastre acriliche estruse durante il riscaldamento all'infrarosso prima della termoformatura sono causate solitamente dall'umidità assorbita e talvolta da un surriscaldamento.
Se immagazzinato da diversi mesi, soprattutto in ambiente non riscaldato, il PERSPEX TX può assorbire umidità atmosferica, la quale può dar luogo a vescicature durante la formatura sotto vuoto. Se compaiono vescicature, prima di termoformare le lastre si dovrà preessiccare in forno a circolazione d'aria, appese verticalmente e distanziate tra loro.
Il forno dovrà essere mantenuto a 85-95°C per almeno 24 ore (per le lastre da 3 mm) e si dovrà togliere il film protettivo da entrambi i lati delle lastre.
Per lastre di maggior spessore può essere necessario prolungare il tempo di riscaldamento. Le lastre acriliche colate non richiedono preessiccamento.
Vedi Assorbimento d'acqua 

Decorazione delle superfici
Serigrafia e verniciatura a spruzzo
Insegne luminose ed espositori si possono produrre, oltre che col tradizionale PERSPEX colorato in massa, anche decorando le lastre trasparenti mediante serigrafia o verniciatura a spruzzo.
Questi sistemi presentano alcuni vantaggi:
  • maggior assortimento di colori
  • non è più necessario tagliare e incollare le lettere
  • le superfici interna ed esterna risultano lisce, quindi si ha minor adesione dello sporco
  • il messaggio pubblicitario si può applicare sulla superficie interna del materiale trasparente e così risulta meglio protetto contro lo sporco abrasivo.

    Tuttavia quando si decorano in questo modo grandi superfici, per esempio in blu o verde scuro, è difficile ottenere un colore uniforme in luce trasmessa. Inoltre, in base all'esperienza, le insegne in PERSPEX serigrafato o verniciato raramente assumono con l'illuminazione la medesima profondità di tinta delle insegne in PERSPEX colorato in massa, sono più soggette a danneggiarsi nella movimentazione e a degradarsi ad opera degli agenti atmosferici.
    Per ottenere buona resistenza agli agenti atmosferici sono necessari inchiostri e vernici appositamente formulati. Per sopportare bene l'esposizione prolungata all'esterno, anche in climi temperati, essi devono contenere pigmenti e coloranti molto, stabili e resine totalmente compatibili con il supporto acrilico.
    È quindi indispensabile usare vernici e inchiostri serigrafici studiati espressamente per il PERSPEX. L'esperienza e le prove di molti anni hanno dimostrato che solo gli inchiostri e le vernici a spruzzo a base acrilica possiedono le proprietà necessarie per resistere all'esposizione prolungata all'esterno. Inchiostri e vernici cellulosici NON sono consigliati per impiego in contatto con lastre acriliche.

    Film autoadesivi
    Lettere ed elementi decorativi per insegne in PERSPEX si possono applicare con film vinilici colorati autoadesivi. Spetta agli utilizzatori accertarsi che tali film abbiano adeguata resistenza all'esterno e che l'adesivo sia compatibile con le lastre acriliche.

  • Microfessurazione sotto sforzo
    Le lastre acriliche estruse PERSPEX TX sono meno resistenti ai solventi delle lastre colate, perciò è consigliabile sottoporle ad un trattamento di ricottura prima di metterle a contatto con solventi.
    Si raccomanda anche di scegliere con cura gli inchiostri, e in particolare i diluenti, per evitare microfessurazioni nelle zone con tensioni interne, quali i bordi segati, fresati, lucidati alla fiamma e tagliati a laser, nonché angoli di pezzi termoformati. I solventi usati per diluire la vernice o l'inchiostro devono essere poco energici per ridurre al minimo il rischio di microfessurazione, e tuttavia sufficientemente attivi per creare un forte legame col PERSPEX. Seguire strettamente le istruzioni del produttore dell'inchiostro o della vernice per evitare rischi di microfessurazione e conseguente distacco del film di vernice o d'inchiostro dall'insegna in opera.

    Ricottura
    Nei materiali plastici le tensioni interne possono creare difficoltà, ma nel PERSPEX si possono eliminare o ridurre sensibilmente mediante ricottura. Questo trattamento è consigliato in particolare per gli stampati e le lastre di PERSPEX TX.



    © 1999 - 2003 ALBERTINI PRODOTTI INDUSTRIALI SRL - tel +39 0461 824242 - fax +39 0461 824200


    Le informazioni tecniche contenute nel sito sono frutto della ricerca dei produttori e delle esperienze maturate nel corso degli anni. Esse sono da intendersi non vincolanti e puramente indicative. Si declina qualsiasi responsabilità.