H o m e  .  I n f o r m a z i o n i
PERSPEX®


 PERSPEX®


Introduzione

Proprietà

Tabella colori

Lavorazione mecc.

Termoformatura

Decorazione

Incollaggio

INSEGNE
Introduzione
Progetto
Proprietà
Preparazione 
Lavorazione
Termoformatura
Secret Sign
Manutenzione
Pronto Soccorso

Prezzi e acquisti
colato
estruso
accessori





INSEGNE - PREPARAZIONE ALLA LAVORAZIONE

Norme di sicurezza

Prima di cominciare qualsiasi lavoro con le lastre acriliche PERSPEX o con gli adesivi TENSOL si raccomanda di leggere attentamente le relative Schede di Sicurezza.
Norme Igieniche e di Sicurezza 
Norme igieniche e di sicurezza per gli adesivi TENSOL 

Preparazione
Le superfici del PERSPEX sono coperte con un film plastico che le protegge durante la movimentazione e il trasporto. Il tipo di protezione varia a seconda del tipo di lastra (vedi sotto). Nella lavorazione di lastre piane il film protettivo può servire per tracciare il lavoro da eseguire e in genere non viene rimosso fino al termine della lavorazione.

Protezione delle lastre
La protezione più usata è ora un film di polietilene autoadesivo (codice PsPe). In ogni caso la migliore delle due superfici è quella con la protezione marcata PERSPEX o con altre diciture. Il PsPe offre all'utilizzatore diversi vantaggi:
  1. Aderisce molto bene alla lastra ma è facilmente asportabile.
  2. È stabile alle variazioni climatiche.
  3. Il PERSPEX si può tagliare e sottoporre a certe lavorazioni all'utensile senza rimuovere il film.
    NB: Nella foratura e nella fresatura ad alta velocità bisogna fare attenzione a che il film protettivo non si avvolga intorno all'utensile provocando una pericolosa rotazione della lastra.
  4. Il PsPe si può lasciare sulla lastra durante la piegatura localizzata PURCHÉ gli elementi radianti non vengano in contatto diretto col film. IL PSPE NON SI PUÒ TERMOFORMARE.
  5. Una volta tolta la protezione non è necessario lavare la lastra, comunque in tutti i casi di decorazione superficiale, soprattutto metallizzazione sotto vuoto, si consiglia di risciacquare la lastra con acqua pulita e di asciugarla con un panno morbido. Così facendo si asportano le particelle di polvere e si neutralizzano (per breve tempo) le eventuali cariche elettrostatiche.
Le lastre di PERSPEX TX estruse sono protette con film di polietilene applicato semplicemente a caldo, cioè senza adesivi. La migliore delle due superfici è quella protetta dal film trasparente. In qualche caso il PERSPEX TX si può termoformare senza togliere il film per proteggerlo poi durante la movimentazione, il trasporto e l'installazione.
In tutti i casi è importantissimo non danneggiare il film protettivo.

Pulizia delle lastre
Non usare panni ruvidi e detergenti abrasivi che potrebbero danneggiare la finitura del PERSPEX. Per pulire le lastre non usare per alcun motivo detergenti a spruzzo o polish speciali perché potrebbero contenere sostanze dannose per il PERSPEX.
Prima della verniciatura a spruzzo o della stampa serigrafica, lavare la lastra con acqua pulita. In questo caso è sconsigliato l'uso di detergenti antistatici perché possono pregiudicare l'adesione della pittura o dell'inchiostro. Inoltre è opportuno passare sulla superficie del PERSPEX una pelle di daino pulita leggermente umida, per ridurre eventuali cariche elettrostatiche e togliere la polvere. L'uso di pistole ad aria ionizzata per eliminare le cariche elettrostatiche può dare buoni risultati, ma occorre fare molta attenzione a che l'aria non contenga residui d'olio del compressore.

Cariche elettrostatiche
Tutti i tipi dl PERSPEX hanno buone proprietà elettroisolanti, da cui deriva che, data la sua alta resistività superficiale, il materiale si carica facilmente di elettricità statica quando venga sfregato con un panno asciutto, soprattutto dopo l'asportazione del film protettivo. In breve tempo esso può coprirsi di polvere e pulirlo con un panno asciutto non fa che aggravare il problema. Trattando la superficie con Anti-Static Cleaner adatto al PERSPEX si ritarda l'accumulo di elettricità statica, riducendo così la deposizione di polvere. Il lavaggio con acqua annulla totalmente l'effetto antistatico, per cui si dovrà applicare nuovamente I'Anti-Static Cleaner. È importante assicurarsi che tutte le superfici del manufatto siano state trattate.

Se la lastra dev'essere incollata, verniciata o serigrafata, non applicare l'antistatico. In questi casi, per eliminare l'elettricità statica prima della decorazione basta passare la superficie con una pelle di daino e acqua pulita e lasciar asciugare la lastra naturalmente. Si può usare anche una pistola ad aria deionizzata, purché l'aria - se le lastre devono poi essere incollate o decorate - non contenga tracce d'olio. Questo metodo è utile soprattutto quando si toglie dalla lastra il film protettivo, purché lo si usi durante la rimozione del film.



© 1999 - 2003 ALBERTINI PRODOTTI INDUSTRIALI SRL - tel +39 0461 824242 - fax +39 0461 824200


Le informazioni tecniche contenute nel sito sono frutto della ricerca dei produttori e delle esperienze maturate nel corso degli anni. Esse sono da intendersi non vincolanti e puramente indicative. Si declina qualsiasi responsabilità.